Pubblicazioni

globalità dei linguaggi

CONTINUITÀ 2

S. Guerra Lisi - R. Aristei - S. Martinelli (Ed. Borla) 1992

…Continuità…è la proposta pedagogica del riconoscimento e rispetto del livello di partenza di ciascun Bambino, che si evolve in una cultura delle differenze nella scuola di tutti. Il Corpo, come elemento differenziato e comune, è la base di una effettiva socializzazione ed è occasione per uno sviluppo unitario ma articolato e ricco di funzioni, conoscenze, associazioni sinestesiche,fra sé e il mondo, come propedeutica ad una sociocultura umanistico-scientifica, interdisciplinare. In tal senso si delineano due possibilità in questa impostazione metodologica nella “globalità dei linguaggi”, che informa tutto il percorso didattico dimostrandone l’applicabilità: - Il sapere come vissuto della realtà che comporta conquista, sistemazione e trasformazione attiva, in contrapposizione alla passività del sapere indotto con la parola. - Il comunicare nel riconoscimento della possibilità corporea globale con tutti i linguaggi, con sviluppo della fiducia nella propria facoltà di espressione. - Queste due possibilità corrispondono ai due fattori determinanti le fasi di integrazione psichica dell’individuo, agendo all’interno, nell’organizzazione funzionale del pensiero, all’esterno nell’adattamento intenso come accomodamento e assimilazione, in una gioiosa creatività.



Acquista questa pubblicazione su:

         


Torna a Pubblicazioni

Video dal Channel Ufficiale YouTube