Pubblicazioni

globalità dei linguaggi

IL CORPO MATRICE DI SEGNI nella Globalità dei Linguaggi


Gino Stefani, Stefania Guerra Lisi, Edizioni Borla 2010

In una visione suggestiva e condivisibile, il filosofo Ralph Waldo Emerson scrisse che "il corpo umano è il magazzino delle invenzioni, l'ufficio brevetti, dove ci sono i modelli da cui è preso ogni suggerimento. Tutti gli attrezzi e i motori sulla terra sono soltanto estensioni delle membra e dei sensi dell'uomo". Questo libro intende mostrare che il corpo umano è anche magazzino, ufficio brevetti, centrale di modelli dei segni: matrice di segni a tutto campo. Quale corpo? Certamente quello di cui tutti abbiamo percezione e coscienza, ma riletto secondo le teorie di una disciplina della significazione, dell'espressione e della comunicazione che è la Globalità dei Linguaggi (GdL). Perché questa ricerca? Anzitutto, per fare avanzare la ricerca semiotica sul nostro oggetto, comunemente centrata sugli aspetti prevalentemente socio-culturali e convenzionali: mentre questo libro si spinge soprattutto ai livelli bio-fisiologici e antropologici della significazione e comunicazione del corpo. Di fatto, questo intento investigativo ha come risultato un corpus di strumenti e osservazione e interpretazione dei comportamenti psicosensomotori umani, inclusi quelli, più difficilmente osservabili o interpretabili, di persone con gravi handicap, anziani con Alzheimer, fino agli stati di coma.



Acquista questa pubblicazione su:

         


Torna a Pubblicazioni

Video dal Channel Ufficiale YouTube