Pubblicazioni

globalità dei linguaggi

ART RIBEL nella Globalità dei Linguaggi


Stefania Guerra Lisi, Edizioni ETS, Pisa, 2008

Questo nuovo libro di Stefania Guerra Lisi, l'ideatrice della "Globalità dei Linguaggi", è il punto di arrivo di un percorso trentennale di esperienze e ricerche su quell'universo espressivo che l'autrice chiama "Art Ribel". L'Art Ri-Bel nasce per riscattare l'Art Brut dall'emarginazione alla quale continua ad essere condannata. L'Art Brut è l'arte 'inconsapevole', non finalizzata al mondo e neanche alla partecipazione al mondo artistico da parte di chi la produce: handicappati, detenuti, persone emarginate... Questo testo riporta a quell'universalità dell'arte che va oltre il tempo e lo spazio e la diversità dei contesti e degli esseri umani, in un riconoscimento dell'estensione di questo fenomeno nell'arte di vivere secondo il principio di piacere. E' cosi' che l'arte è autoterapia: cura della parte più profonda di sé, radice anche del malEssere, inaccessibile se non esternata in F...orma, impronta dello Spirito. Il volume è in due parti: una serie di testi verbali, con un'ampia sintesi del pensiero e delle iniziative dell'Autrice, indagini storiche, approfondimenti teorici, presentazione e analisi di esperienze diverse; e un 'catalogo' di opere, una consistente sezione di immagini di creazioni figurative di Bambini, Handicappati, Artisti variamente combinate e confrontate. Le opere di questo catalogo hanno il valore di segni sensibili di un mondo interiore di Protagonisti, cosi' importanti per orientarci in una comunicazione profonda con i loro bisogni non detti, e soprattutto per ritrovare il senso nascosto di quelli che ingiustamente sono definiti 'comportamenti insensati'. Comportamenti spesso informali che hanno in comune con l'arte d'avanguardia il prevalere dell'inarticolato che non vincola l'immaginazione in una forma (gestalt buona), in regole prestabilite, ma le esprime nella molteplicità dei fenomeni materici. Questo libro non si rivolge soltanto a chi si dedica all'arte con l'interesse dello specialista, ma a genitori, insegnanti, educatori, operatori sociosanitari, tecnici della riabilitazione, psicologi e psicoterapeuti e tutti coloro che sono coinvolti nelle cure sociali. Con l'invito specifico a vedere, sentire la sofferenza come radice della creatività, e lo stesso Essere umano come opera d'arte.



Acquista questa pubblicazione su:

         


Torna a Pubblicazioni

Video dal Channel Ufficiale YouTube