Pubblicazioni

globalità dei linguaggi

ARTE E FOLLIA

S. Guerra Lisi - G. Stefani. Ed. Armando, Roma, 2002

Arte e Follia. Un intreccio di storie, temi, problemi che ci prende e sorprende intensamente. Forma, norma, difformità. Un binomio classico rivisitato: Genio e Sregolatezza. Esprimere, esternare emozioni (l'inconscio) senza articolazioni razionali di discorsi o figure: per cui l'arte non figurativa, il teatro non rappresentativo, la musica rischiano il sospetto e la censura, come le stereotipie degli autistici. Arte di vivere. Dissociazione: l'uomo e il suo doppio; dall'esperienza individuale ai rituali, alla messa in scena (transe, teatro). Adultità nella Follia. Invecchiamento fra creatività e demenza. Arte efficace. Gli attori: storie di Follia e di riapproprazione, fino al caso del teatro in carcere. Inconscio, Follia, Arte: una questione costitutivamente aperta. Valore autoterapeutico dell'Arte. Premessa (e conclusione): l'estetico è anestetico. Intorno a questa serie di temi-mappa hanno reagito e interagito una nutrita schiera di artisti, medici, psichiatri, psicologi, filosofi, storici dell'arte, educatori, responsabili di servizi sociosanitari in un Convegno a Riccione nell'ottobre 2001 (il 6° Convegno Nazionale della Globalità dei Linguaggi). I loro interventi, con qualche integrazione, sono registrati nel presente volume, che segnaliamo in particolare agli artisti, studenti e insegnanti di discipline artistiche, educatori, terapeuti. Il libro è, in sostanza, un contributo alla riflessione sulle dimensioni più profonde dell'esperienza umana, che ci coinvolgono tutti; e la varietà di scritture, le storie inedite, i commenti provocanti rendono la lettura vivace e scorrevole.



Acquista questa pubblicazione su:

         


Torna a Pubblicazioni

Video dal Channel Ufficiale YouTube